Vita e destino

Il capolavoro di Vasilij Grossman

Vita e destino è il capolavoro di Vasilij Grossman, il romanzo a cui è soprattutto legata la sua fama.

Un libro imponente. Un classico per tutti i tempi. L’epica difesa del popolo russo durante l’assedio di Stalingrado. Romanzo attualissimo, Vita e destino è un capolavoro assoluto della letteratura del XX secolo, una difesa appassionata dell’irriducibilità di ogni singolo uomo a qualsiasi forma di potere. Come ha scritto George Steiner, libri come Vita e destino «eclissano quasi tutti i romanzi che oggi, in Occidente, vengono presi sul serio».

Nel dramma della guerra, nello svelarsi della specularità drammatica di due ideologie contrapposte – nazismo e comunismo – la vita e le passioni dei singoli individui che lottano in primo piano fanno emergere la domanda sul significato della vita, su quello che Grossman chiama «l’umano nell’uomo».

Il romanzo, che è la seconda parte di una dilogia (la prima parte è Per una giusta causa, mai tradotto in italiano) è stato scritto negli anni Cinquanta e ultimato nel 1960. Nel 1961 il KGB ne ha impedito la pubblicazione “arrestando” il manoscritto. È stato pubblicato per la prima volta a Losanna nel 1980 (editore L’Age d’Homme), in russo, e negli anni Ottanta ha cominciato a essere tradotto nelle diverse lingue. In Russia è stato pubblicato per la prima volta nel 1988.

In questa sezione del sito puoi trovare alcuni sussidi per la lettura del romanzo:

Scheda dei personaggi

Per facilitare la lettura giarda la scheda completa dei personaggi di Vita e destino

Scarica la scheda in pdf

DOWNLOAD

Stas’ Gawronski presenta Vita e destino a Cult Book

Emanuele Torreggiani presenta Vita e destino a Due minuti, una vita