Da ormai quindici anni il 29 ottobre l’associazione Memorial, che a ottobre ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace, organizza la manifestazione «Возвращение имен» (“La restituzione dei nomi”) per ricordare le vittime delle repressioni sovietiche.

La memoria del terrore, delle sue vittime e della resistenza alla violenza dello stato è attuale ancora oggi e Memorial, pur essendo stata formalmente chiusa il 28 febbraio 2022 dalla Corte Suprema della Federazione Russa, continua a promuovere questa manifestazione. Fino al 2019 la lettura dei nomi si è sempre svolta a Mosca, vicino al masso portato dalle isole Solovki, monumento alle vittime delle repressioni. Dal 2020, con la pandemia e quest’anno con la guerra in Ucraina, “La restituzione dei nomi” si svolge online e coinvolge molte città di diversi paesi.
Quest’anno il 29 ottobre si terrà a Venezia una lettura (visibile in diretta sui canali social di Memorial Italia) all’esterno del padiglione della Russia alla Biennale, ora chiuso.

Quello che vi inviamo qui è invece il nostro contributo milanese, realizzato davanti alla Basilica di Sant’Ambrogio:

Segui la manifestazione completa
Leggi l’articolo su “La Nuova Europa”